DI ENNIO REMONDINO

https://alganews.wordpress.com/

Ricorrenze cercate: a un anno dal giorno del referendum britannico per l’uscita dall’Unione europea, a Bruxelles, e nel ‘Berlaymont’, la ‘casa della Commissione europea’, altro simbolo su chi è il padrone di casa, l’inizio delle trattative per il ritiro della Gran Bretagna dall’Unione europea.
Fissato il calendario dei lavori preparatori, e non è stato facile neppure quello.

Divorzio tra coniugi bene educati
Anche perché il coniuge uscente è in questo momento in difficoltà e non ha convenienza a fare troppo la voce grossa. Si sa che la partita più difficile è sempre quella della spartizione, i figli e i beni. Prima parliamo dei figli, dei rispettivi cittadini che restano un po’ sbandati dalla separazione dei genitori, o parliamo subito dei beni e dei soldi?
Fuori metafora, tra Ue e Regno Unito pare sia trovato un primo accordo sulle priorità del negoziato e sui tempi che dovrà seguire. Testimoni i due capi negoziatori contrapposti (gli avvocati dei divorziandi), il fracese Michel Barnier per l’Ue, David Davis per il Regno Unito.

CONTINUA SU:

http://www.remocontro.it/2017/06/20/adesso-tormentone-brexit-due-anni-divorzio/

Annunci