DI MICHELE PIZZOLATO

Referendum autonomia regione Lombardia. Se c’è un referendum assurdo e’ questo. Lo spacciano per referendum per dare più potere ai cittadini in realtà vogliono dare più potere alla classe politica dei consiglieri regionali, la peggiore d’Italia, quella meno controllata.

E’ il secondo tempo delle riforme autoritarie renziane: loro volevano regalare il senato ai consiglieri regionali, questi gli vogliono regalare poteri per i quali sono totalmente inadeguati.

Gli esempi delle regioni a statuto autonomo sono stati un disastro a livello mondiale (idrovore di denaro, moltiplicatori di disuguaglianze) e questi si accodano! Il federalismo da titolo V e’ stato un disastro totale di blocco del paese diviso fra localismo autorizzativo e aumento delle occasioni corruttive.

Basta con queste assurdità! Al paese serve una lotta nazionale ad evasione, elusione, nero e corruzione politica, per le quali si perdono centinaia di miliardi di euro. Questo referendum va in direzione contraria dando più potere ad una classe politica, quella regionale, meno conosciuta e controllata e costantemente agli onori della cronaca politico-giudiziaria.

Annunci