DI FERNANDO CANCEDDA

Un altro caro amico che se ne va. Con lui avevo vissuto l’entusiasmo dei primi anni del Tg2, quello diretto da Andrea Barbato. Insieme, con Tito Cortese, rappresentavamo i colleghi nel comitato di redazione della testata. In anni successivi, quando cominciò l’escalation della militarizzazione craxiana, anche lui come pochi altri fra noi venne emarginato come “fastidioso cattocomunista”. Nel denunciarlo pubblicamente, lui dichiarava ad alta voce di stare “dalla parte degli oppressi e tanto comunista che cattolico convinto”. [ 472 more words ]

Annunci