DI LARA CARDELLA
E’ il garante per l’infanzia e l’adolescenza della regione Campania a dare la notizia: una ragazzina di quindici anni che, l’anno scorso, era stata violentata da dodici coetanei, tra cui il fidanzato, ha dovuto lasciare il paese assieme ai genitori e andare in Germania.
“Oggi quindi, – evidenzia il garante – chi ha avuto il coraggio di denunciare è costretto ad abbandonare la comunità dove era rientrato con entusiasmo e dopo tanti sacrifici, mentre gli autori dei fatti denunciati, che sono stati messi alla prova nello stesso comune, continueranno a scorrazzare indisturbati.”.
All’epoca dei fatti già qualcuno aveva sentenziato che “se l’era cercata”. L’esclusione, l’emarginazione, lo scherno, continui e impossibili più da reggere. Io mi sento sconfitta, ma loro non si fanno davvero almeno un po’ schifo?
Annunci