DI VANNI ZAGNOLI
Da ieri è ufficialmente svincolata una bella pletora di giocatori, un classico estivo. Gli italiani si ritroveranno per allenarsi a Coverciano con l’assocalciatori o nelle varie regioni in cui è previsto qualcosa per loro.
Come portiere spicca Casillas, 36 anni, a fine contratto con il Porto. In difesa, a destra Caceres, che era vicinissimo al Milan, a gennaio, e poi è finito al Southampton, e il portoghese Bosingwa, fermo da un anno dopo Trabzonspor. Al centro Burdisso, capitano del Genoa, Mexes, fermo da un anno, dopo il lustro al Milan, Gonzalo Rodriguez che ha lasciato la Fiorentina in lacrime ed è vicino al ritorno in Argentina, al San Lorenzo. I grandi Pepe (Real Madrid) e John Terry, 17 stagioni al Chelsea e a 37 anni vicino a smettere. E poi Andreolli, poco impiegato dall’Inter, Campagnaro, discreto al Pescara, e Dainelli, classe ’79, in ribasso al Chievo. Come Spolli. E’ fermo da agosto l’ex laziale Cana, classe ’83, dopo avere rescisso con il Nantes. Cercano squadra anche l’inglese Lescott, ex Sunderland, e il francese Sagna, dal Manchester City.
A sinistra i francesi Clichy, reduce da 6 anni al Manchester City, e Tremoulinas, ex Siviglia. Inoltre De Ceglie, emarginato dalla Juve da due stagioni, e Gobbi, classe ’80, liberato dal Chievo.
Fra i centrocampisti, il portoghese Raul Meireles, fermo da una stagione, dopo il quadriennio al Fenerbahce, il brasiliano Lucas Leiva (Liverpool), i francesi Lassana Diarra, ex Marsiglia, e Flamini, ex milanista in ombra al Crystal Palace. Muntari al Pescara è stato discreto, Di Gennaro al Cagliari sempre protagonista. Thiago Motta lascia il Psg, vorrebbe rientrare in Italia.
Come esterni spiccano lo spagnolo Jesus Navas, 31 anni, che al City guadagnava 5 milioni, e l’argentino Datolo, ex Napoli. Poi Honda (Milan), il tedesco camerunese Choupo-Moting dello Schalke 04, Ghezzal, fratello dell’ex Parma, e Croce, spesso protagonista nell’Empoli, al pari di Izco nel Chievo. Il Genoa lascia liberi Palladino e Pandev, l’Inter Palacio. C’è sempre Cassano, che si è proposto al Parma, dal momento che il Verona non è così convinto di farlo rientrare, dopo l’anno di stop in uscita dalla Sampdoria. In avanti il campione del mondo Gilardino, senza gol fra Empoli e Pescara, Maccarone, in ribasso i toscani, a 38 anni, il bulgaro Berbatov, fermo da una stagione dopo il campionato al Paok, l’ex Chievo Obinna, finito in al Darmstadt, in Bundesliga, e Arouna Konè, ivoriano ex Everton. E poi naturalmente i più grandi, Ibrahimovic, infortunato allo United, e Totti.

 

http://sport.ilgazzettino.it/calcio/da_gilardino_a_cassano_l_esercito_dei_disoccupati-2537253.html

http://sport.ilmessaggero.it/calcio/da_gilardino_a_cassano_l_esercito_dei_disoccupati-2536606.html

Annunci