DI UMBERTO SAMMARINI
A Vobarno, in provincia di Brescia, due bombe molotov sono state lanciate all’interno dell’hotel Eureka, procurando ingenti danni alla struttura. L’Hotel, chiuso da tempo per scarsa clientela, era stato messo a disposizione dal proprietario, per ospitare 35 immigrati richiedenti asilo. Non esistono dubbi sul perchè sia stato compiuto questo gesto vergognoso, un chiaro atto intimidatorio nei confronti dell’albergatore, per dissuaderlo dall’accogliete gli immigrati. La polizia indaga, adesso come adesso, lo scopo è stato raggiunto, considerando lo stato dell’immobile.
Annunci