DI ANDREA GRASSO
https://alganews.wordpress.com/
Si è Svolta al Teatro Greco di Taormina lo scorso 1 Luglio la 71° edizione dei Nastri d’Argento, ovvero i premi assegnati dal sindacato giornalisti cinematografici ai migliori film italiani della stagione appena conclusa.
I grandi vincitori di quest’anno sono stati senza dubbio Gianni Amelio, che col suo La Tenerezza ha avuto il premio per miglior film, miglior regia, miglior fotografia (Luca Bigazzi) e miglior attore protagonista (Renato Carpentieri), ed Edoardo De Angelis, che col suo Indivisibili ha invece ricevuto i Nastri per miglior soggetto, miglior produttore (Attilio De Razza con Pierpaolo Verga, produttori anche de L’Ora Legale), costumi, colonna sonora e canzone originale (entrambi di Enzo Avitabile). Da segnalare anche i premi a Sicilian Ghost Story di Piazza e Grassadonia (miglior fotografia grazie al già citato Luca Bigazzi e miglior scenografia di Marco Dentici, che ha curato anche le scenografie di Fai Bei Sogni); il Nastro a Jasmine Trinca come miglior attrice protagonista per il film Fortunata, che lo ha fatto vincere anche ad Alessandro Borghi come miglior attore non protagonista; le migliori attrici non protagoniste ex aequo Sabrina Ferilli (per Omicidio All’Italiana) e Carla Signoris (per Lasciati Andare); il premio per la miglior commedia andato a L’Ora Legale di Ficarra e Picone; il Nastro ad Andrea De Sica, miglior regista esordiente de I Figli Della Notte.
Altri premi che vale la pena menzionare sono: il Nastro dell’anno a The Young Pope di Paolo Sorrentino (che quindi pur essendo una serie girata in esclusiva per un canale della pay-TV viene equiparata al cinema); il Nastro d’Argento Europeo a Monica Bellucci per On The Milky Road-Sulla Via Lattea; il Premio Nino Manfredi a Pierfrancesco Favino e Kasia Smutniak per Moglie e Marito; il Nastro alla Carriera per Roberto Faenza in riconoscimento dei suoi 50 anni di cinema; il Premio Speciale per i temi civili a 7 Minuti di Michele Placido (che si porta sul palco tutto il cast femminile tra cui la figlia Violante, Ottavia Piccolo, Ambra Angiolini e Cristiana Capotondi, più un videomessaggio di Fiorella Mannoia) e a Sole Cuore Amore di Daniele Vicari.
La serata di premiazione, presentata da Andrea De Logu e che andrà in onda su Raiuno il 14 Luglio in seconda serata, offre al pubblico del Teatro, che quest’anno ha avuto a disposizione l’ingresso libero, una sfilata lunga oltre due ore dei personaggi premiati; ognuno di loro ha un pensiero per i suoi collaboratori e non mancano i ringraziamenti a profusione verso la giuria che li ha votati e verso il pubblico, ma non ci sono veri e propri momenti di spettacolo o intrattenimento.
I premiati, sia durante la serata che alla conferenza stampa del pomeriggio, si comportano così come ci aspetteremmo, e quindi abbiamo la diva Monica Bellucci che arriva scortatissima solo a metà conferenza stampa pomeridiana, mentre la sua entrata serale sul palco del Teatro è accompagnata dal brano “La Più Bella Del Mondo”; la Signoris che riesce a fare ridere giurando di non essere stata lei ad azzoppare la Ferilli (assente appunto per un piccolo incidente sul set), così come riesce a fare qualche battuta Valentino Picone che, non potendo ritirare il premio durante la cerimonia ufficiale per via di uno spettacolo teatrale assieme a Salvo Ficarra con cui sarà impegnato quella sera a Siracusa, si accontenta di ritirarlo alla conferenza stampa; l’umile e dolcissima Jasmine Trinca, che sembra genuinamente emozionata per il premio ricevuto e ha un sorriso per tutti; Erminia Manfredi, come sempre squisita e dai modi cortesi, a fare le veci di padrona di casa (essendo nata a Taormina) e come sempre in prima linea per scegliere e consegnare il premio dedicato al marito scomparso; Tony Renis (premiato “in ritardo” col nastro commemorativo della 70° edizione) sempre pronto a raccontare aneddoti della sua vita negli Stati Uniti, che però si rifiuta di cantare Quando Quando Quando dicendo che oramai non ha più la voce.
Il nostro personale premio per la simpatia va però alle gemelle protagoniste di Indivisibili, Angela e Marianna Fontana, che dimostrano tutta la spensieratezza dei loro 18 anni e hanno una parola carina per chiunque chieda di fare una foto con loro.

 

Annunci