DI AGNESE TESTADIFERRO

AGNESE TESTADIFERRO-ALGA

Colpo di scena allo sprint e le carte in tavola si rovesciano. Espulso clamorosamente Peter Sagan. A 300 metri dal traguardo con un gomito largo causa la caduta di Cavendish. Prima ufficialmente penalizzato con la retrocessione a -30″. Poi l’inaspettata espulsione. “Non mi ero accorto che dietro avevo Cavendish!”, ha detto il campione del mondo poco dopo la caduta. Se dopo aver proclamato la retrocessione c’era solo da accertare la colpa, se dello slovacco Sagan o del britannico che ha fatto una mossa troppo azzardata, ora zero dubbi. La tappa di oggi del Tour de France, va al francese Arnaud Demare (FDJ Team) che da Mondorf-Ies-Bains ha tagliato il traguardo dopo 207,5 km a Vittel. La maglia gialla rimane ancora a Thomas Geraint che …a 2km dal traguardo è caduto anche lui. La classifica di tappa, con la situazione di Sagan, scorre di posto in posto: da terzo Alexander Kristoff diventa secondo, André Greipel da quarto a terzo. Italiano l’ottavo posto con Manuele Mori. Domani V tappa, la prima con l’arrivo in salita per questo tour: ultimo tratto dei 160,5 km ha una pendenza massima del 20%. Partenza da Vittel arrivo nella stazione sciistica dei Vosgi.

ff55b7677342550a09aab43ca2a09015_169_l

Annunci