DI GIANFRANCO MICALI

Ieri avevo intitolato il mio post “Dove stiamo andando ?”- La risposta,in qualche modo, è stata immediata. Nelle stesse ore la Guardia di Finanza, su ordine dei magistrati di Napoli, ha perquisito Il Fatto quotidiano, giornale che ha rivelato l’affare Consip.
Quello, cioè, che Renzi ha dichiarato essere la principale fonte del suo tracollo politico.
Ora, nessuno può asserire che tanto zelo giudiziario dipenda dalla lamentela dell’ex premier.
Ma mai nessuno si era spinto tanto in là nel rischio di pregiudicare la libertà di informazione, cercando con tanta determinazione la fonte di un giornalista..
L’operazione di ieri,infatti, anche senza volerlo, risulta in qualche modo intimidatoria nei confronti dell’unico giornale che ha osato opporsi apertamente allo strapotere di Matteo Renzi.
E pone due inquietanti interrogativi:
1)Dove saremmo approdati se l’uomo di Rignano avesse vinto il referendum ?
2)A che punto siamo arrivati ?

 

Annunci