DI PAOLO BROGI

E’ morto Navarro Valls, per anni aveva diretto con pugno di ferro la sala stampa vaticana. Lo ricordo al tempo del triplice omicidio delle guardie svizzere. Si presentò in sala stampa con un biglietto che non ci fece vedere in cui il povero Cedric Tornay si assumeva tutte le responsabilità. Ricordo che con fare curiale dava la parola solo ai “vaticanisti”, quelli che salgono sull’aereo del Papa quando se ne va in giro per il mondo. Mi toccò alzarmi in piedi prima che ci liquidasse come degli imbecilli e gridando il suo nome chiedere almeno che ci leggesse le parole del biglietto. Navarro Valls con quella faccia da attore americano anni ’30 si bloccò, mi guardò come un essere ignobile che turbava la sua recita e alla fine lesse il contenuto del biglietto. Neanche fossimo stati alla corte dei Borgia…

Annunci