DI ENNIO REMONDINO

https://alganews.wordpress.com/

La tortura è finalmente reato anche in Italia. C’è voluto un dibattito parlamentare lungo quasi trent’anni per produrre una legge definita di compromesso dallo stesso relatore del provvedimento. Un compromesso su un crimine contro l’umanità. Un testo stravolto rispetto alle proposte di inizio legislatura, 4 anni di sofferto percorso parlamentare, molto debole e di difficile applicazione nei tribunali. Ma da adesso i fatti della scuola Diaz al G8 di Genova sarebbero stati puniti con pene adeguate e col nome di quanto commesso.

Il nuovo reato di tortura
articolo 613-bis codice penale

«Chiunque con violenze o minacce gravi, ovvero agendo con crudeltà, cagiona acute sofferenze fisiche o un verificabile trauma psichico a una persona privata della libertà personale o affidata alla sua custodia, potestà, vigilanza, controllo, cura o assistenza, ovvero che si trovi in condizioni di minorata difesa, è punito con la pena della reclusione da quattro a dieci anni se il fatto è commesso mediante più condotte ovvero se comporta un trattamento inumano e degradante per la dignità della persona».

CONTINUA SU:

http://www.remocontro.it/…/06/la-tortura-reato-anche-italia/

 

Annunci