DI FERNANDO CANCEDDA

E’ morto a 74 anni da detenuto, dopo 66 giorni di sciopero della fame, dichiarandosi come tante altre volte prigioniero politico. In realtà si trattava questa volta di una condanna per reati fiscali, condanna tuttavia non frequente per un commerciante come lui. Ma Salvatore Meloni, detto Doddore, era stato in carcere anche 25 anni fa, quando andai a intervistarlo sul tetto di casa sua, a Terralba, in provincia di Oristano. Era allora agli arresti domiciliari come un altro famoso leader indipendentista, il professor Bainzu Piliu, docente di chimica all’Università di Sassari. In quell’autunno dell’83 erano in attesa di essere processati per cospirazione contro lo Stato italiano. Dobbore ebbe una condanna a nove anni ma, una volta uscito, continuò nella sua lotta per la repubblica sarda, giungendo ad occupare simbolicamente un isoletta a ovest della Sardegna, proclamando la repubblica indipendente di Malu Entu. L’isoletta fu ovviamente riconquistata pochi giorni dopo da polizia e carabinieri.

Quel mio servizio televisivo, girato con l’operatore Franco Trifoni, andò in onda per il settimanale del Tg2, Spaziosette, il 5 dicembre 1983, con il titolo “La congiura di Arborea”. da esso ho estratto questo video di poco più di otto minuti che comprende le interviste a Doddore Meloni e a Bainzu Piliu.

 

Annunci