DI FABIO VENNERI

https://alganews.wordpress.com/

Caro Matteo, io, invece, non mi scandalizzo per la frase “aiutiamoli a casa loro”, ti prendo in parola.
Ora però mi aspetto un proposta seria:
-Un piano di investimenti da parte dei Paesi occidentali per distribuire le risorse idriche nell’Africa sub-sahariana.
-Investimenti in sanità ed istruzione in tutti i Paesi Africani.
-Un piano che preveda la fine dello sciacallaggio da parte delle nostre multinazionali di materie prime e risorse (petrolio, uranio, diamanti, oro, gas, ecc.) fomentando guerre civili o pagando “signori della guerra”.
-Un piano che preveda un vero sviluppo dell’agricoltura che la porti a superare il livello di mera sussistenza.
-Un piano di pace, anche ricorrendo a forze di interposizione là dove ci sono guerre civili in corso.
Purtroppo temo che al di là della frase “sbagliata” non ci sia nulla di più, perché a noi conviene che tutto resti così com’è, per poter distribuire dividendi agli azionisti, per pagare un po’ meno in nostri prodotti di consumo e per poterci lamentare delle presunte “invasioni” di migranti. #WeWereTheWorld

Risultati immagini per AIUTIAMOLI A CASA LORO,

Annunci