DI MICHELE PIZZOLATO
Fascismo, antifascismo e pastrocchi. Iniziamo da questi ultimi e parliamo della iniziativa PD in materia di apologia di fascismo.
Chiariamo alcuni punti della discussione.
1. L’apologia di fascismo è GIA’ reato. Riconosciuto da due leggi sacrosante (Scelba e Mancono) e da pronunce della Cassazione. L’apologia di fascismo in piazza, sul web, in giro è già, GIUSTAMENTE, punibile ed è da punire senza se e ma. Se ci sono inerzie vanno punite anche quelle!
2. Improvvisare sulla materia sull’onda di fatti gravi e GIA’ PERSEGUIBILI, per mera speculazione elettorale e politica, è pratica tristissima che rischia solo di fare danni. Si svilisce l’antifascismo veramente ad una banderuola.
3. Il punto più antipatico. Stiamo alle posizioni politiche.
a) ANPI (Associazione Nazionale Partigiani – unica tessera che ho in tasca). Smuraglia: “le leggi ci sono (le cosiddette Scelba e Mancino) e ci sono giudici ( compresa la Corte di Cassazione) che le applicano regolarmente (…) Quando leggo su un quotidiano nazionale una frase estrapolata dall’intervista ad un deputato del PD, trasecolo (…) Leggo testualmente “l’apologia di fascismo sta per entrare nel codice penale: sarà un reato” (…) l’apologia di fascismo è già un reato”.
b) M5S: Toninelli “senza l’emendamento M5s approvato a prima firma Ferraresi in commissione, poneva uno sconto di pena a chi avesse propagandato le ideologie fasciste”. Vittorio Ferraresi, relatore di minoranza, “parliamo di un pastrocchio non necessario, visto che esistono già due leggi in vigore che puniscono l’apologia del fascismo che per noi è da condannare senza se e senza ma: questa legge non serve al nostro Paese perché si andrà a sovrapporre alla legge Scelba e alla legge Mancino, infatti i comportamenti previsti in essa come le manifestazioni di propaganda e il saluto romano, come ricorda la Corte di Cassazione, sono già punibili e puniti”
Appare chiarissimo che le due posizioni sono sovrapponibili: quella ANPI (Partigiani) e quella del M5S (“apologia di fascismo da condannare senza se e ma”)… molto diversa la reazione della Lega e della destra che approfitta della improvvida uscita del PD per proporre la cancellazione della legge Mancino.
Ometto commenti sulla lezioncina di storia di Renzi… stavamo d’altra parte parlando di cose serie.

Annunci