DI DAVIDE VECCHI

https://alganews.wordpress.com/

Umanamente mi spiace molto vedere Umberto Bossi condannato per delle spese, come quella dell’infermiera, che mi pare più che legittima considerato che la Lega Nord senza di lui non sarebbe esistita e lo stesso Matteo Salvini alla famiglia Bossi deve tutto. Mentre per quelle sostenute dai figli, la rincorsa alla laurea a Tirana per il trota, le multe del figlio Riccardo e quelle del tesoriere Belsito, sono assolutamente da condannare in ogni modo. Quindi bene ha fatto la magistratura a portare avanti l’inchiesta. Mi piacerebbe però che medesime inchieste venissero compiute con regolarità su tutte le spese di tutti i partiti politici. Ne vedremo di peggio, di molto peggio. Purtroppo non accade. Quella sulla Lega nacque esclusivamente per far fuori Bossi. Maroni e una fronda interna miseri insieme i documenti e con tempismo esemplare appena gli inquirenti chiusero le indagini preliminari sui giornali uscirono le notizie sulle spese della family, Maroni e i suoi fu barbari sognanti aggredirono politicamente l’uomo al quale dovevano tutto: Bossi. Ricordo bene tutto perché all’epoca ero un “legologo” e su quella guerra scrissi un libro, nel 2012. Per farla breve uno dei motivi per i quali Salvini dovrebbe essere ritenuto inaffidabile, come Maroni e i nuovi presunti leghisti, è proprio per questo omicidio del padre. Fra l’altro la Lega nelle mani dei successori è finita in fallimento. La condanna di Umberto Bossi a me spiace molto. È stato un innovatore, piaccia o no, un gigante rispetto a chi lo ha sostituito.

Annunci