DI SIMONA CIPRIANI
Una bimba di tre anni e mezzo è stata ritrovata morta in auto nel campo rom di Scampia a Napoli.
A scoprire il corpicino senza vita della bambina sul sedile anteriore dell’autovettura è stata la madre che ne aveva perso le tracce da qualche ora.
La corsa all’ospedale San Giovanni Bosco è servita, purtroppo, solo ad appurare il decesso: la piccola è morta per soffocamento sicuramente dovuto al forte caldo.
Oltre alle dichiarazioni piuttosto confuse sulla dinamica dei fatti rese della madre ai carabinieri, pare che abbia fornito due diverse versioni dei fatti, desta anche sospetto la presenza di una ferita sulla fronte della bambina.
Al momento si ipotizza che la bambina sia entrata in auto o per gioco o per sfuggire a qualcosa, rimanendovi poi intrappolata non si sa se per un malore, forse dovuto alla ferita, o per incapacità ad aprire lo sportello che comunque non risultava chiuso.
Nelle prossime ore sarà eseguita l’autopsia sul corpo della piccina che forse riuscirà a chiarire tutti i dubbi sulla vicenda o a fornire elementi utili all’apertura di un’inchiesta per appurare eventuali responsabilità.
Annunci