DI MARCO GIACOSA
Ho beccato uno per strada, aveva voglia di parlare, poteva essere mio padre, ha detto Speriamo che piova, ma non piove, e sa perché? Perché la gente non lascia a casa l’auto, e lo smog fa tappo, così non piove.
Ne è sicuro? – ho chiesto.
Sì sì, l’hanno studiato – ha risposto.
Ha continuato, preoccupato perché il Po è sotto di sei metri, un po’ arrabbiato perché è colpa loro che non fanno niente, mentre l’acqua è un bene primario.
Si è allontanato, l’ho salutato, lui no, non voleva ascoltare, voleva parlare.
Questo succedeva alle 18.10, quando era grigio.
Un’ora dopo si è messo a piovere, si vede che in quel momento a Torino avevano tutti deciso di parcheggiare.
Io mi arrendo.
Annunci