DI GERARDO D’AMICO
Io glielo vorrei portare in tutte le loro case, il corpicino della bambina di 16 mesi uccisa dalle loro fissazioni, dalla loro ignoranza, dai loro castelli di fumo e complotti che vedono solo loro: vorrei suonare ai campanelli delle loro case, e dire ecco, ora guardate coi vostri occhi cosa ha fatto, chi ha ucciso la vostra “libera scelta”.
Non aveva questa bambina e gli altri due morti dall’inizio dell’anno a causa del morbillo, non aveva lo stesso diritto dei vostri figli di crescere, di giocare, di amare ed essere amata, non aveva anche lei il diritto di vivere?
Chi vi ha fatto credere che voi abbiate la libertà di far ammalare, di uccidere qualcuno non per legittima difesa, perché i vaccini sono i farmaci più studiati e sicuri che ci siano, ma per il vostro egoismo che è pure autodistruttivo: perché questa sorte potrebbe essere riservata proprio a vostro figlio non vaccinato in qualunque momento della sua vita?
Con quale coscienza dormirete stanotte, voi che issate cartelli carichi di stupidità antiscientifiche chiedendo a parlamentari già pavidi in proprio di eliminare, ammorbidire, annacquare un provvedimento indispensabile per evitare altri contagi, altre polmoniti e meningiti, altre morti? Con quale serenità guarderete negli occhi i vostri bambini, se questo altro cadavere di bambino è tale perché avete creduto alle falsità sull’autismo ( e mille volte vi hanno spiegato, i medici veri, che era una truffa) e alle sciocchezze sui metalli pesanti ( e mille volte vi hanno spiegato i medici veri che non ci sono, l’alluminio è un coadiuvante, i metalli pesanti li beviamo e li respiriamo ogni giorno e siamo vivi), e avete dato retta alla cretinaggine sul carico vaccinale, 12 o 10 sono troppi ( e mille volte i medici veri vi hanno spiegato che ogni istante il nostro sistema immunitario entra in contatto con migliaia di antigeni veri, da virus e batteri non depotenziati o morti come nei vaccini eppure siamo vivi) ed avete accettato senza riflettere la scemenza delle prove antiallergiche e mille altre scuse a giustificare il “non sono contro i vaccini ma…”: con quale coraggio, guardando questo altro corpo di bambino morto a causa di tutto questo che ormai non è ignoranza giustificabile ma malafede, con quale coraggio li guarderete in faccia, i vostri bambini?
E quanti altri ne dovranno morire, prima che si esca dalla follia di un popolo che invece di fare la rivoluzione e alzare barricate per averli, quei farmaci, si raduna in piazza e sotto il Parlamento per l’opposto, rivendicando il diritto di far ammalare i propri figli e quelli degli altri che, come nel caso di questi tre morti ammazzati, vaccinarsi non potevano essendo in cura per altre malattie?
Non vi convince l’evidenza che grazie ai vaccini malattie che hanno fatto nella storia milioni di morti da noi, che i vaccini ce li siamo potuti permettere, non ci sono più.
Non vi convince l’evidenza che nessun caso di reazione avversa grave e tantomeno di morte è dovuta ai vaccini, come dimostrano quei dati della Farmacovigilanza che avete preteso.
Non vi convince l’evidenza che dall’inizio dell’anno ci sono decine di reparti di rianimazione ed area critica carichi di adulti ammalatisi di morbillo, che tre bambini sono morti, non ci sono più a causa del morbillo che tutto è fuorché una malattia all’acqua di rosa: accomodatevi pure in un’altra spiegazione di fantascienza dei vostri beniamini che hanno studiato su google, abbeveratevi con le scemenze di un cantante ex tossico e di qualche medico radiato dall’albo, abboccate a politici di mezza tacca che vogliono accalappiare voti parlando di multinazionali e complotti, come se il pane che mangiate ogni mattina sia gratis e non venga prodotto con le farine di una multinazionale: fate pure, vorrei dire su quegli usci.
Ma questa bambina, la vedete? Ce la avete voi, sulla coscienza.
Annunci