DI NELLO BALZANO
Da un lato i figuranti ad accogliere i turisti “ricchi” che sbarcano dalla nave da crociera, dall’altro le reti che sbarrano l’accesso alle spiagge libere ai turisti “poveri”, con l’orario di apertura e chiusura come se fosse un centro commerciale. Questa è la carta d’identità della Liguria che non si smentisce nel selezionare i diversi trattamenti da dedicare agli ospiti. La spiaggia è dello Stato, libera o gestita che sia, non puoi impedire a nessuno di godere ciò che è anche suo. A nessuno, nemmeno a chi vorrebbe ammirare l’alba, il tramonto o le stelle seduto sulla sabbia. Costituzione italiana: Articolo 16. Ogni cittadino può circolare e soggiornare liberamente in qualsiasi parte del territorio nazionale, salvo le limitazioni che la legge stabilisce in via generale per motivi di sanità o di sicurezza. Nessuna restrizione può essere determinata da ragioni politiche. Sanità o sicurezza non mancati guadagni o presunto decoro in stile Minniti.
Annunci