DI STEFANO FASSINA

https://alganews.wordpress.com/

 Il tritovagliatore di Rocca Cencia riapre, con il consenso della giunta Raggi e del M5S. L’impianto privato, proprietaria la società La Colari di Manlio Cerroni, è stato più volte posto sotto sequestro e ad indagini della magistratura. Si bruceranno, nella nuova discarica, 1200 tonnellate di rifiuti non riciclabili. Dopo una campagna elettorale dei pentastellati tutta tesa a promettere “mai più discariche” e un anno di governo, burrascoso in verità, in cui si sono presentati piani di smaltimento basati essenzialmente sul riciclo siamo tornati a Rocca Cencia. Nessuna discontinuità si manifesta con il passato da parte della Sindaca e del suo governo, anzi ci troviamo difronte ad una nuova Malagrotta. Nessun rispetto per un territorio già compromesso da roghi tossici e discariche abusive, né per i cittadini. Sinistra per Roma presenterà immediatamente una interrogazione alla Sindaca e sarà a fianco delle battaglie degli abitanti del VI municipio.

Annunci