DI ENNIO REMONDINO

https://alganews.wordpress.com/

Abu Bakr al-Baghdadi, precariamente vivo o molto più probabilmente morto, avrebbe già un successore alla guida dello Stato Islamico: il tunisino Jalaluddin al-Tunisi, attuale leader del gruppo terrorista in Libia. La notizia è stata diffusa dall’emittente saudita Al Arabiya, secondo cui Jalaluddin al-Tunisi è tra i pochi leader rimasti ed è “il più qualificato a prendere il posto di al Baghdadi”. Il suo vero nome è Mohamed Ben Salem Al-Ayouni.
Stato Islamico, come pomposamente si è autodefinito, o Isis per i più, sconfitto sul campo di battaglia aperto, privilegia sempre di più l’arma del terrorismo per colpire in campo avversario. E chi meglio di un capo politico militare cresciuto nel cuore di uno dei principali Paesi avversari?
Nuovo Califfo con scuole e passaporto francese.
Mohamed Ben Salem Al-Ayouni, nato in Tunisia nel 1982 nella regione di Msaken, sulla costa a sud di Hammamet, emigrato in Francia negli anni ’90, dove ottiene la cittadinanza prima di rientrare in Tunisia nei giorni della rivoluzione. Fino a diventare Jalaluddin al-Tunisi.
CONTINUA:
http://www.remocontro.it/…/un-foreign-fighter-francese-suc…/
Annunci