DI ENNIO REMONDINO
https://alganews.wordpress.com/
Un cattivo certo, il presidente Maduro, e una massa di ‘buoni’ frammentati tra loro che non riescono a convincere sul loro essere la soluzione per lo sfortunato Paese. Con tanto di referendum simbolico anti Maduro utile solo a far salire la tensione già alle stelle. Un morto, forse due in più, e via soffrendo, ma a decidere sono gli enormi e vergognosi interessi economici alle spalle.
Investi 1 per ricavarne 850, se sei dalla parte giusta e se sei disposto a giocare sulla pelle della gente.
Intanto Goldman Sachs acquista bond della compagnia petrolifera statale PDVSA per 2,8 miliardi pagandoli appena 865 milioni di dollari. Puzza di petrolio su tutto il dramma venezuelano.
Il 98,4% dei votanti al referendum simbolico indetto in Venezuela, 6.387.854 persone, hanno respinto il piano del presidente Nicolas Maduro di riscrivere la costituzione. Lo riferisce l’agenzia spagnola Efe citando le forze di opposizione che hanno organizzato la consultazione contro il progetto di Assemblea Costituente. Oltre 7,1 milioni di persone al voto simbolico, più o meno gli stessi sette milioni e 700mila votanti veri che nel 2015 avevano eletto i candidati dell’opposizione alle ultime legislative.
La cronaca poi annota scontri e vittime, ma, nel macello Venezuela, è più importante oggi cercare di capire gli interessi reali ed occulti che muovono molti dei protagonisti anche sulla piazza.
CONTINUA SU:
http://www.remocontro.it/2017/07/17/affama-veramente-venezuela/
Annunci