DI ENNIO REMONDINO
https://alganews.wordpress.com/
L’attacco alla riforma sanitaria voluta da Obama, l’Obamacare, che diventa obiettivo centrale della Casa Bianca, costi quello che costi. Esempio, spaccare il Partito repubblicano, ma revocare comunque, a rischio di lasciare tra due anni gli americani senza una legge, pur di cancellare quella del predecessore / avversario.
Un inciampo tira l’altro, e il caratteraccio dell’ormai svezzato presidente, non aiuta i rapporti politico neppure in casa repubblicana. Più che un obiettivo politico una autentica e personale fissazione del leader: cancellare la riforma sanitaria voluta da Obama, la ‘Obamacare’ che aveva esteso la copertura del sistema di cure a 32 milioni di cittadini. Anche se in alternativa, c’è solo il vuoto.
Un nuovo nulla di fatto sul fronte della sanità per il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump. Altri due senatori repubblicani hanno dichiarato la loro opposizione al nuovo testo proposto al Senato nel tentativo di revocare Obamacare. Con soli 52 senatori repubblicani su 100, il tentativo di controriforma non ha possibilità di proseguire.

CONTINUA SU:

http://www.remocontro.it/2017/07/18/riforma-sanitaria-anti-obama-inciampo-trump/

Annunci