DI GIOVANNI PAGLIA
https://alganews.wordpress.com.
Vogliono mandare navi da guerra italiane in acque libiche, senza nemmeno che sia chiaro a fare cosa.
Il sogno, a quanto pare, è realizzare sull’altra sponda del Mediterraneo campi di prigionia per i colpevoli di fuga.
Il sedicente governo di Serraj da il via libera il giovedì, per smentire se stesso il venerdì.
Questo è sufficiente a chiarire in quale quadro di incertezza dovrebbero muoversi i nostri militari.
Chiediamo a Gentiloni di fermarsi, prima di avviare l’ennesima tragedia.
Annunci