DI MARIA ANTONIETTA NOCITRA
“Ho fatto tanti lavori teatrali di una certa qualità e non lo sa nessuno. Per due minuti in Montalbano mi conoscono in tutto il mondo”. Così Marcello Perracchio si confidava al collega di Alganews Angelo Di Natale in un’intervista andata anni fa in onda sul TGR Sicilia “il Settimanale” e TG1 cultura.                                            Su Freetimemagazine.TV di Ragusa diceva: “Non è stata una scelta quella di fare l’attore ma una passione alimentata sin da bambino. Riesco a fare il comico, ma la mia vera natura è da attore grottesco”.
Se n’è andato in punta di piedi questo bravissimo attore modicano, noto al grande pubblico per i suoi siparietti imperdibili con Luca Zingaretti-Montalbano a suon di rotture di cabbasisi e cannoli siciliani (senza zucchero però, perché era diabetico). Marcello Perracchio-dott. Pasquano, infatti, era entrato nelle simpatie dei telespettatori per quei modi burberi e quell’humor nero ma che nascondevano un grande cuore.
Debutta a cinque anni in una recita di natale all’oratorio salesiano di Modica. Il primo lavoro da professionista è con Turi Ferro e con il Teatro Stabile di Catania al Piccolo di Milano nel 1981. Quando inizia a recitare stabilmente in teatro Marcello aveva già un lavoro, possedeva una scuola guida. Ma il sacro fuoco dell’arte è così forte in lui da fargli abbandonare un lavoro sicuro per un mestiere, come quello dell’attore, fatto di sacrifici, rinunce, attese ma tanta passione. Dopo il Teatro Stabile di Catania diviene un punto fermo anche per le Orestiadi di Gibellina e poi inizia a girare il mondo con tourneé internazionali.
Al cinema ha recitato in: Gente di rispetto, regia di Luigi Zampa, Pizza Connection, regia di Damiano Damiani, La donna della luna, regia di Vito Zagarrio, Il trittico di Antonello, regia di Francesco Crescimone, Il giudice ragazzino, regia di Alessandro Di Robilant, Nati stanchi, regia di Dominick Tambasco, La lettera, regia di Luciano Mattia Cannito, Mauro c’ha da fare, regia di Alessandro Di Robilant, Italo, regia di Alessia Scarso.
In televisione ha recitato in: La piovra, regia di Damiano Damiani, Il commissario Montalbano, regia di Alberto Sironi, La voce del sangue, regia di Alessandro Di Robilant, Il bell’Antonio, regia di Maurizio Zaccaro, L’onore e il rispetto, regia di Salvatore Samperi, Il bambino della domenica, regia di Maurizio Zaccaro, Eroi per caso, regia di Alberto Sironi.
                                                    

 

Annunci