DI VANNI CAPOCCIA
Nelle storie delle dittature c’è sempre un momento nel quale la dittatura da tragica diventa farsesca.
In Turchia Erdogan ha già raggiunto questa fase. Fa arrestare chi indossa una maglietta da 4 euro con scritto “Hero” (Eroe), identica a quella che portava un oppositore del regime andando al processo.
In quel paese è illegale mostrare simboli di organizzazioni terroristiche. Nella mente ossessionata di Erdogan “Hero” sta per “Hoca Efendi Rahat Ol”. Tradotto vuol dire “non preoccuparti maestro”. Il maestro sarebbe il nemico di Erdogan, Gulen.
Incubo da dittatore delle banane latino-americano. Rapido ingresso in quello che Gabriel Garcia Marquez ha chiamato “Autunno del patriarca”. Segno che il dittatore turco Erdogan è già vittima e prigioniero della sua volontà di dominio.

Annunci