DI VANNI PUZZOLO

Il club francese presenta nella sede della Liga un documento bancario per il pagamento dei 222 milioni, ma gli spagnoli rifiutano: a convalidare l’operazione sarà la Fifa
Bisognerà attendere qualche ora per l’ufficialità del trasferimento al Psg di Neymar, che stasera è atteso a Parigi. Oggi, scrive Marca, sono stati versati i 222 milioni della clausola che libera il brasiliano dal Barcellona.
Una cifra convertita in un documento bancario che il Psg, rappresentato dall’avvocato Juan de Dios Crespo, specializzato in diritto sportivo, ha presentato nella sede della Liga.
Secondo Marca, però, la Liga non avrebbe accettato il pagamento.
Una mossa che il presidente della Liga, Javier Tebas, aveva anticipato ieri in un’intervista “perché potrebbe violare il fair play finanziario”, queste le sue parole.
Il quotidiano Marca, tuttavia, fa notare che non è un ostacolo in grado di bloccare il trasferimento.
La Liga non può opporsi e la Fifa può concedere al giocatore un transfer provvisorio e convalidare l’operazione.
LA LEGA FRANCESE: “LA LIGA SI ATTENGA AI REGOLAMENTI FIFA”
Dopo il rifiuto da parte della Liga di accettare i 222 milioni della clausola rescissoria di Neymar, la Lega calcistica francese interviene in sostegno del Psg: “La LFP è sorpresa e non comprende il rifiuto della Liga di accettare il pagamento della clausola rescissoria di Neymar.
La LFP chiede alla Liga di attenersi ai regolamenti FIFA e le sue funzioni.
La LFP sostiene il Paris Saint-Germain e spera nell’arrivo di Neymar in Ligue 1. I servizi giuridici della LFP sono a disposizione e a sostegno del Paris Saint-Germain affinché il contratto di Neymar venga approvato tempestivamente”.
L’ESPERTO: “LA LIGA NON PUO’ BLOCCARE IL TRASFERIMENTO”
La decisione della Liga spagnola di non accettare il pagamento della clausola di rescissione di Neymar non dovrebbe impedire l’approdo del brasiliano al Psg, ha detto un avvocato esperto in diritto sportivo a La Vanguardia. Secondo Xavier Canal, Neymar dispone di varie opzioni.
Può depositare l’assegno di 222 milioni a nome del Barcellona presso un notaio o fare direttamente un bonifico alla Liga.
Il Psg potrebbe cosi chiedere alla Fifa di formalizzare un trasferimento provvisorio del giocatore.
La Liga non ha ancora indicato le ragioni del rifiuto.
Nei giorni scorsi il suo presidente Javier Tebas aveva minacciato di non accettare il pagamento della clausola rescissoria affermando che il Psg violerebbe il Fair Play Finanziario stabilito dalla Uefa in quanto i soldi verrebbero probabilmente dal Qatar, lo stato che è dietro la proprietà del club parigino.
CLAUSOLA ANTI-REAL
Oltre al danno, il Barcellona vuole evitare anche la beffa sul caso Neymar.
Stando al Mundo Deportivo, altro autorevole quotidiano spagnolo, i blaugrana vorrebbero infatti che a pagare i 222 milioni sia il Psg e non il brasiliano, inserendo nell’affare col club francese una clausola che impedirebbe una futura rivendita del giocatore al Real .
Arriva anche la benedizione dell’affare da parte delle massime autorità politiche francesi.
MACRON: “LA FRANCIA ATTIRA”
L’annunciato arrivo del calciatore brasiliano Neymar al Paris Saint-Germain è “una buona notizia”, segno dell'”attrattività” della Francia.
Lo ha detto il presidente francese, Emmanuel Macron, a margine di una visita nell’hinterland di Parigi.
Annunci