DI CLAUDIA BALDINI

“La Procura di Trapani, che da mesi indaga sui salvataggi effettuati nelle acque del Canale di Sicilia da navi delle Ong, ha chiesto e ottenuto dal gip il sequestro della Iuventa, una delle imbarcazioni della organizzazione non governativa tedesca “Jugend Rettet”. Il reato ipotizzato è il favoreggiamento dell’ immigrazione clandestina.

Per la Procura sono coinvolti solo alcuni membri dell’equipaggio (2) mentre la Ong è estranea:
“Nessuno scopo di lucro”.
—- ——————————-
E mentre tutti guardano le mele marce, la stampa straniera dice che già dal 2016 quelle persone erano indagate.
La domanda sorge spontanea:
Abbiamo navi militari italiane che si dirigono in Libia su un presunto accordo con un presunto leader libico.
Abbiamo tollerato che una nave nazifascista, finanziata con una colletta sul web con tanto di conto Paypal con a bordo fascisti italiani e tedeschi partisse per la Libia per fermare i migranti

È stata la guardiamarina cipriota a fermarli ed arrestare comandante e responsabili.
Abbiamo, da quando è finito Frontex che è stata la più bella bufala del Mediterraneo, ong come Msf, spesso coadiuvata da gommoni Emergency, che si sono sostituite al nulla, salvando 100000 vite.

Poi abbiamo altre ong straniere che spesso collaborano, spagnoli ad esempio.
Bene, ma noi, compresi compagni miei, ci facciamo distrarre dalle mele marce, che paiono specchietti per le allodole.

L’Europa alza muri, noi ci vergognamo a farlo. Ma qualcosa di fronte a una Lega e 5 stelle che schierano razzismo, paura e menzogne, riuscendo a fare dei migranti IL PROBLEMA ITALIANO, il governo doveva pur fare, giusto? Mica possiamo accoglierli tutti, nonostante l’accordo con l’Europa fosse chiaro :i nostri porti contro lo sforamento del deficit.

Se si salvano, bisogna accoglierli. Meglio non salvare.
Allora si sequestra una nave, e la si tiene ferma invece di arrestare i colpevoli. Poi si fa la voce grossa che sentano bene i cittadini: regole di ingaggio.
Ingaggio? Di volontari?
Codice etico. Ahahah da che pulpito.
Accettare armati a bordo in pianta stabile ( fuori Msf ed Emergency che vietano armi in tutti i loro interventi).
Vietato trasbordare dalla nave su altre verso i porti. Così la zona di svataggio resta sguarnita per giorni.
Come dice msf la nostra eccellenza salvataggi in mare. Noi siamo una ong volontaria, salviamo vite, continueremo come potremo, come sempre rispettando il coordinamento della Guardia costiera, delle leggi vigenti e del mare.

GRAZIE a nome di chi crede ancora nella solidarietà contro il neocolonialismo, l’egoismo strisciante e le convenienze elettorali.

E ringrazio Nicola Fratoianni che li sostiene a differenza di compagni che lo criticano

L'immagine può contenere: 1 persona, sMS

Annunci