DI GIOVANNI PAGLIA

L’ex Caserma Masini di Bologna è oggetto da anni del gioco delle tre carte fra Comune, Stato e CDP.
Si fanno quadrare i rispettivi conti con il passaggio di mano di un bene privo di un reale valore commerciale.
Roba da tribunale, se lo facesse un privato.
Nel mondo alla rovescia, la “legalità” diventa invece la parola magica per sgomberare il collettivo Làbas, che in cinque anni attorno a quel rudere aveva costruito uno straordinario valore sociale.
Mi sembra ovvio che non finisce qui.
#RiapriamoLàbas

Annunci