DI VANNI CAPOCCIA
A leggere la locandina de la Nazione non ci si credeva che una struttura ricettiva non gradisse i bambini.
Pareva impossibile, invece è proprio così. Anzi peggio, visto che i bambini sotto i quattordici anni non è che non li gradiscano, non li vogliono.
Secondo i gestori di un agriturismo toscano il loro bisogno di giocare disturberebbe la quiete dei villeggianti ospiti. Come se le loro voci, il loro cercarsi per il bisogno che hanno del gioco e di stare insieme siano un fastidio e non un piacere per gli adulti.
David Foster Wallace ha scritto che “essere umani richiede attenzione […] e la capacità di tenere davvero agli altri”. Ed un luogo che non tiene ai bambini e non li accetta pensando che questo lo qualifichi agli occhi della clientela pare disumano, perché rifiuta la parte migliore dell’umanità: le ragazzine e i ragazzini, le bambine e i bambini.
Annunci