DI STEFANO SYLOS LABINI
Dobbiamo salvare le vite di tutti quelli che attraversano il Mediterraneo, però, il problema è più complesso perchè serve anche un grande Piano del Lavoro: gli immigrati se si fermano in Europa devono lavorare, non possono stare senza fare niente. Così possono avere un salario per comprarsi vestiti e altre cose evitando di abrutirsi nei centri di accoglienza.
Ma in tal caso il Piano del Lavoro deve riguardare – e con diritto di precedenza – anche i disoccupati italiani ed europei.
Solo lo Stato può dare quel contributo fondamentale all’impiego di tutta questa gente in lavori di pubblica utilità, servizi sociali, manutenzione del territorio, ecc..
Il mercato e il settore privato possono dare un aiuto ma non saranno mai in grado da soli di risolvere il problema della disoccupazione anche perchè il settore privato cercherà di offrire salari bassissimi agli immigrati creando disoccupazione tra gli italiani e spingendo al ribasso tutti i salari.
Dunque lo Stato deve avere le risorse finanziarie nonchè le capacità organizzative per offrire un impiego e un salario accettabile a tutti coloro che sono in grado di lavorare.
Anche per questi motivi abbiamo lanciato la proposta della Moneta Fiscale: se aspettiamo l’Europa stiamo freschi.
In conclusione, vanno salvate le vite umane e su questo non ci piove, ma bisogna pensare anche a tutto il resto, altrimenti la situazione diventerà veramente esplosiva.
Annunci