DI GIANLUCA ARCOPINTO
https://alganews.wordpress.com/
Io venivo da fuori, facevo i discorsi indignati, civilissimi e facili di chi veniva da fuori. “Qui, se ci vivi, è così”. Omero e Lorenzo, che per anni si sono battuti e continuano a battersi perché gli abitanti delle Vele di Scampia abbiano il diritto alla vita, che si traduce anche qui come altrove in casa, lavoro e collettività, mi hanno portato dentro. E da alcuni anni è come se non venissi più da fuori. Romano piccolo borghese che si è inventato un lavoro nel cinema, trovando anche un ruolo da interpretare, per certi versi un ruolo anche nobile rispetto a tanti, da Scampia è come se non me ne fossi più andato. Conosco quei volti e quegli sguardi forse meglio di quelli del mio quartiere, della mia città. Sicuramente li rispetto di più. Da quando si è diffusa la notizia che questa volta potrebbe andare a compimento il progetto di abbattere le Vele, il mio ruolo mi ha imposto di fare in modo che l’attesa dell’abbattimento venisse raccontata in un film e che per una volta le persone che stanno aspettando venissero raccontate senza filtri, affidando a loro la guida ideale di questa narrazione.
LA CHIMERA. APPUNTI PER UN FILM SULLE VELE DI SCAMPIA è il primo piccolo frutto di questo racconto. Per certi versi ne è solo un piccolo prologo. Il film crescerà nei prossimi mesi e andrà dove gli eventi lo porteranno.
Io, Walter de Majo e Alessandro Elia, due miei allievi del CSC, ancora una volta, lo abbiamo concepito idealmente. Abbiamo trovato il sostegno di Camilla Daneo e di Giulia D’Amato, altre due allieve del CSC di annate lontane e vicine ma comunque distanti tra loro. E poi abbiamo coinvolto Giovanni Dota, Elio Di Pace e Matteo Pedicini. E poi ancora Riccardo Giannetti e Alessandro Fusaroli. Tutti una volta ancora allievi del CSC.
Ho chiesto a Gianni Amelio, il mio insegnante di cinema quando anch’io qualche decennio fa ero allievo del CSC, di aiutarci a non sbagliare troppo.
Questo primo piccolo film vedrà la luce alla Villa degli Autori del Lido di Venezia il 6 settembre alle ore 15 in un pomeriggio in cui soprattutto ci saranno Omero e Lorenzo e con loro idealmente tutti gli interpreti del film.
Annunci