DI GIULIO CAVALLI
https://alganews.wordpress.com/
Al matrimonio di Messi la busta di Shakira (e non solo) è da schiaffi: 30 euro
Al loro matrimonio Lionel Messi e Antonella Roccuzzo hanno deciso di rinunciare alla lista nozze chiedendo un’offerta libera agli invitati per sostenere una Ong che si occupa delle zone più difficili dell’Argentina. Totale? Shakira e gli altri, ospiti esclusivi della festa, hanno raccolto 37 euro a testa. Meno di 10.000 euro, per tutti i 260 invitati.
Le Uova nel Paniere
7 agosto 2017 10:13
di Giulio Cavalli
Leo Messi e Antonella Roccuzzo sposi: niente regali costosi, ma donazioni per beneficenza
17252471Pubblicato da askanews
Al matrimonio di Messi la busta di Shakira (e non solo) è da schiaffi: 30 euro
Lo so, lo so. Ora qualcuno dirà che ci sono cose più importanti e che non è mai bello poi scadere nel gossip ma, credetemi, dentro questa piccola notizia così frivola c’è dentro un pezzo (un bel pezzo) del falso perbenismo d’accatto che ha trasformato i mali del mondo nelle nuove collane di perle da indossare nelle occasioni che contano. Provate per un secondo a non desistere sui nomi dei protagonisti della vicenda ma a curiosare nell’umanità invertita che è la morale della storia; sarete d’accordo anche voi che i benpensanti, soprattutto se di rango, sono l’incarnazione di un’ipocrisia che trasforma tutto in farsa: una tragicomica farsa in cui gli oppressi finiscono per diventare la bomboniera e gli straricchi vip puzzano come il sacchetto dell’umido.
Lionel Messi e Antonella Roccuzzo si sono sposati. Non che la notizia impenni l’economia e nemmeno ha infiammato la letteratura ma in queste settimane di spiagge e solleone la notizia è diventata buona per riempire un bel po’ di pagine. Al matrimonio di cotanto Messi, ovviamente, ha partecipato il fior fiore del vippismo internazionale. Anche qui niente di strano. Tra i più fotografati c’erano la cantante Shakira e il marito Gerard Pique che di Messi è compagno di squadra nel Barcellona. Seguitemi: Messi e consorte hanno pensato (bene) di non dare agli invitati (260 in tutto) nessuna lista nozze (del resto che potresti regalare a Messi? La pentola a pressione? Una cassetta della posta con le mucche?) ma di chiedere una donazione alla Ong “Techo” che si occupa di costruire rifugi di emergenza in zone difficili dell’Argentina. Bel gesto, niente da dire. Del resto le occasioni mondane spesso sono un’ottima via per racimolare fondi e il conto corrente dell’Ong era stampato in bella vista direttamente sulle partecipazioni.
Ora arriviamo al punto: quanto hanno bonificato Shakira e il marito calciatore all’organizzazione umanitaria? 37 euro. Lo scrivo a lettere, così è più chiaro: trentasette euro. Uno pensa: si saranno sbagliati, gli sarà scappato uno zero. E invece: il totale dei bonifici di tutti gli invitati al fantasmagorico matrimonio è stato inferiore ai 10.000 euro. 10.000 diviso 260 fa circa 37 euro. A testa. Il matrimonio del secolo, con questa bella aurea da filantropi, ha raccolto quanto una pesca di beneficienza di un qualche bar sport, uno di quei bar in cui Messi in cui solo a pronunciarlo ti brillano gli occhi. Duecentosessanta invitati del vippismo internazionale hanno raccolto quanto un accolita di liceali in gita.
Eppure in questa piccola storia c’è dentro tutto: lo sfregio di considerare la solidarietà un vezzo da esibire ma non da praticare e l’impunità di un’epoca in cui il culto dell’apparenze non richiede nessuna lealtà nei comportamenti. Il bene, se raccontato bene, non serve nemmeno farlo.
Il finale, a dire il vero, sarebbe stato bello immaginarlo come lo scrisse Verga: con Shakira e il marito che “quando gli dissero che era tempo di lasciare la sua roba, per pensare all’anima, uscì nel cortile come un pazzo, barcollando, e andava ammazzando a colpi di bastone le sue anitre e i suoi tacchini, e strillava: ‘Roba mia, vientene con me!’.”
continua su: http://www.fanpage.it/al-matrimonio-di-messi-la-busta-di-shakira-e-non-solo-e-da-schiaffi-30-euro/
http://www.fanpage.it/

Annunci